Comunicati


COMUNICATO STAMPA

OLTRE 100 MILIARDI DI CAPI DI ABBIGLIAMENTO PRODOTTI OGNI ANNO.
PER VESTIRE (IN MODO DISEGUALE) 7 MILIARDI DI PERSONE.
MA L’ALTERNATIVA C’E’:

RIVESTITI
LA MODA DI FARE UN’ALTRA ECONOMIA
28 e 29 aprile 2018 a Palazzo Re Enzo – Bologna
50 Espositori, 27 laboratori, 5 Sfilate, 4 Degustazioni, 3 Spettacoli Musicali,
2 Convegni, Cinema, Teatro, Mostre...

Per fare un paio di jeans occorrono oltre 3.500 litri di acqua. Annualmente si producono circa 5 miliardi di jeans… Con 1,2 miliardi di tonnellate all’anno (di più dei “gas serra” emessi da tutti i trasporti internazionali), l’industria dell’abbigliamento è una delle più grandi produttrici di gas che favoriscono il cambiamento climatico. I vertici della grande industria tessile del Nord guadagnano fino a 1.500 volte il salario dei lavoratori base nel Sud del mondo. Le cui retribuzioni incidono fra lo 0,5 e il 3%, del prezzo di vendita finale in Europa.
Qualsiasi sostenibilità futura vogliamo raggiungere, dovrà necessariamente passare da un cambio d’abito.

Vestirsi è una necessità, ma è anche cultura, arte, comunicazione, piacere. 
Il vestito che indossiamo parla di Noi… ma il filo col quale è tessuto quasi sempre viene da un mondo lontano… Per questo torna RIVESTITI, la settima edizione di Terra Equa dedicata a far toccare con mano, ed in modo piacevole, cosa significa:
LA MODA DI FARE UN’ALTRA ECONOMIA: coniugare prodotti che coniugano qualità con giustizia sociale 
MADE IN DIGNITY: indossare abiti che tra le materie prime hanno il rispetto di lavoratori e lavoratrici
FASHION REVOLUTION: fare la rivoluzione cambiandosi d’abito.
Oggi tutto ciò è possibile grazie all’incontro tra consumatori consapevoli e produttori dell’economia solidale.

RIVESTITI-TERRA EQUA 2018, tra le altre cose, sarà:
  • Musica e concerti, tra i quali 2 spettacoli di formazioni provenienti dall'Orchestra Senzaspine;
  • 5 Sfilate di moda(tra le quali sabato 28, una in Piazza Nettuno)
  • L’ordine delle cose”, il film di Andrea Segre in gara a Venezia 2017, presentato dall’aiuto regista Dagmawi Yimer: “Il senso dell’umanità ai tempi dei flussi migratori” 
  • Pham Thuy, export manager di Craft Link, storico produttore di Commercio Equo del Vietnam
  • Il Rapporto Annuale 2018 di Equo Garantito: lo stato dell’arte del Commercio Equo italiano
  • Artigiani,Prodotti, Produttori,Laboratori e materie primedal mondo e da casa nostra 
  • Il concorso Fair Tales cui partecipano i Licei Classici della Regione Emili-Romagna.

TERRA EQUA è un evento gratuito, realizzata dalle 14 organizzazioni di Commercio Equo e Solidale dell’Emilia Romagna, col contributo della Regione ER (L.R. 26/2009), in partnership col Comune di Bologna.

----

"Per il settimo anno consecutivo ribadiamo con soddisfazione e convinzione il sostegno della Regione Emilia Romagna, ormai tra le poche su territorio nazionale, alla promozione del Commercio Equo Solidale – dichiara l’Assessore al Turismo Regionale Andrea Corsini  - nella piena consapevolezza che economia sostenibile e consumo responsabile rappresentino un valore sia dal punto di vista sociale che ambientale. La nostra prospettiva è la salvaguardia di un patrimonio territoriale comune:solo con un utilizzo coscienzioso delle risorse naturali disponibili se ne garantirà l’impiego anche alle generazioni successive di residenti e di turisti. In quest’ottica si rinnova il nostro impegno a contribuire da un lato alla promozione della rete delle 14 organizzazioni senza scopo di lucro diffuse in tutta la Regione, e dall’altro al raggiungimento degli obiettivi fissati dall'Agenda 2030 dell'ONU”.

-----------

CS di lancio del Crowdfunding:

28 e 29 aprile 2018 - Palazzo Re Enzo, Bologna
Rivestiti!

Crowdfunding su produzionidalbasso
dal 5 marzo al 15 aprile:
Bologna incontra il Vietnam

RIVESTITI DI ATTENZIONE.
Vestirsi è una necessità. Ma è anche cultura, comunicazione, piacere. Il vestito che indossiamo parla di Noi… ma il filo col quale è tessuto quasi sempre viene da un mondo lontano, e ci lega agli Altri, a chi l’ha prodotto, ed alla Terra da dove proviene la materia prima. Ma non sempre al piacere che proviamo ad indossarlo corrisponde il benessere di chi l’ha realizzato. Non sempre la cura che abbiamo messo nel sceglierlo produce attenzione alla saluta nostra e del Pianeta. Spesso al basso costo economico che paghiamo per averlo, conseguono costi nascosti che paghiamo in seguito… Ogni volta che compri un vestito, voti, scegli, decidi per te e per altri. RIVESTIRSI di QUALITA’ e DIGNITA’ è POSSIBILE.

Per questa edizione Terra Equa chiede un impegno concreto per avere al festival Pham Thuy, una rappresentante di Craft Link, storico produttore di Commercio Equo e Solidale, che dal 1996 opera nelle zone rurali del Vietnam. Accedendo alla pagina dedicata al crowdfunding Bologna incontra il Vietnam su produzionidalbasso, si potranno fare delle donazioni a favore della campagna e ricevere ricompense 100% Eque e solidali da ritirare durante il festival a fine Aprile: dalla shopper alla t-shirt, dal foulard prodotto da Craft Link ad una cena da Estravagario, ci sono opportunità per tutti i gusti e tutte le tasche. E' un piccolo gesto che permetterà all'esperienza di commercio equo in Vietnam di raccontarsi e che di far crescere il coro #incontriamoPham!!!

Partecipa alla raccolta fondi su:

TERRA EQUA è un evento gratuito, realizzata dalle 14 organizzazioni di Commercio Equo e Solidale dell’Emilia Romagna, col contributo della Regione ER (L.R. 26/2009), in partnership col Comune di Bologna

Programma, Informazioni ed Aggiornamenti: www.terraequa.it https://www.facebook.com/TerraEqua/

terraequa@gmail.com